Subentri selvaggi ed occupazioni.

Sono queste le parole che vengono additate ai cosiddetti “palazzoni di Borghetto Lodigiano”, tre palazzine realizzate da un’impresa edile ormai fallita date in custodia ad un cittadino egiziano che, approfittando della condizione giudiziale della ditta, ha abusivamente concesso i locali sfitti a concittadini e ad altri cittadini extracomunitari.

Ne parlano ai microfoni di IntelligoTV il sindaco Giovanna Gargioni e Enrico Bosani, segretario dell’Unione Inquilini di Lodi.

#Occupazione #Case #Immigrazione